Dissertiamo? Un viaggio nel mondo filosofico - Corso di preparazione del liceo classico per le Olimpiadi di Filosofia
 
    Stai leggendo il giornale digitale di IIS Artistico Classico Lanciano su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Dissertiamo? Un viaggio nel mondo filosofico

    Corso di preparazione del liceo classico per le Olimpiadi di Filosofia

    L'essere umano per sua natura tende alla conoscenza e per tende significa che non solo può, ma deve.

    Aristotele

    Il 20 Novembre 2017 Lelio Pili e Concetta Melchiorre, docenti di filosofia e storia del Liceo Classico Vittorio Emanuele II di Lanciano (CH), hanno dato l'avvio al corso pomeridiano di dissertazione filosofica con il fine di preparare al meglio gli alunni interessati alle Olimpiadi di filosofia, una gara nazionale e internazionale organizzata dalla Società Filosofica italiana; queste sono riservate agli studenti che frequentano il triennio delle scuole superiori e prevedono due canali: -il primo in lingua italiana, -il secondo in lingua straniera (inglese-francese-tedesco).

    Nei ''giochi'' olimpici della filosofia gli studenti sono chiamati a scrivere un saggio filosofico, sviluppando una traccia assegnata in riferimento ad un tema proposto. Quindi lo studente deve essere in grado di mettere insieme la capacità di argomentare, di costruire percorsi autonomi di pensiero, di utilizzare appropriate conoscenze storiche e teoriche, di padroneggiare gli strumenti linguistico-espressivi attenendosi alla traccia. Terminata la prova avvengono le selezioni: prima nell'ambito del singolo istituto, poi in ambito regionale e infine o nazionale. Solo per il canale due, la finale a livello internazionale si svolgerà all'estero. 

    Ma da dove inziare? 

    La chiave per scrivere un buon saggio di filosofia è la chiarezza per poter comunicare agli altri. Quindi non occorre solo utilizzare una linearità di scrittura, indicando il significato dei termini specifici del gergo filosofico utilizzati, ma occorre soprattutto aver compreso perfettamente il tema da argomentare. 

    Prima di scrivere, quindi, occorre porsi domande come: da quali premesse e assunti muove l'argomentazione? A quali conclusioni conduce?

    Un saggio filosofico consiste nella difesa ragionata di una determinata asserzione e deve offrire un'argomentazione.

    Proprio su questo hanno lavorato gli studenti nelle cinque lezioni del corso:

    argomentare per convincere razionalmente qualcun altro che una tesi è fondata.

    Argomentare significa elaborare

    un'affermazione/giudizio(tesi),corredata

    da almeno una motivazione(argomento).

     

     

     

     

    Un'argomentazione nasce ponendosi un problema per poi cercare di risolverlo.

    Problematizzare significa non accettare passivamente

    fatti o nozioni, perchè come ci insegna il padre della 

    filosofia,Socrate,la filosofia è ricerca costante e un

    buon filosofo non si accontenta delle apparenze.

     

     

     

     

    Non ci sarebbe conoscenza senza problematizzazione e solo grazie alla problematizzazione incrementiamo la nostra conoscenza.

     

    Molto importante, prima di iniziare a scrivere, è redigere un piccolo schema logico da seguire per la trattazione dell'argomento, in linea di massima: esponendo la propria opinione e posizione sul tema da trattare; citando dai testi da analizzare il pensiero dei filosofi che sono a favore della tesi e passi che vanno contro; trovando collegamenti con altri autori. 

    Nel saggio occorre inserire anche un'argomentazione critica, favorevole o contraria ad un'altra. 

    criticare significa valutare gli aspetti positivi e quelli negativi

    di qualcosa.

     

     

    Per elaborare un'argomentazione critica di tipo filosofico bisogna innanzitutto scegliere l'argomentazione da sottoporre a critica.

    Un sinonimo di argomentare è RAGIONARE. Il ragionamento è un'argomentazione individuale, tra sè e sè,  ovvero un monologo interiore, mentre l'argomentazione è un ragionamento collettivo, ovvero un dialogo o una discussione pubblici. Infatti un altro esercizio compiuto durante gli incontri pomeridiani è stato quello di organizzare gli studenti in gruppi in base alla tesi sostenuta. Ognuno di questi aveva a disposizione circa un'ora per organizzarsi scegliendo un propositore;argomentare; criticare e cercare difese per la tesi sostenuta.

    Il PROPOSITORE ha il compito di introdurre la discussione

    proponendo un oggetto e un'argomentazione critica

    a esso collegato in dieci minuti.

    L'OBIETTANTE ha il compito di elaborare un argomento

    contrario a quello del propositore.


    Dopo di che il propositore esponeva l'argomentazione e,

    pronto a ribattere con uno spirito ludico-sportivo, c'era l'obiettante di 

    un altro gruppo.

     

     

     

    Con questo corso il professor Pili e la professoressa Melchiorre sono andati oltre la filosofia, illustrata tra i banchi di scuola, trasformando gli alunni, anche solo per poche ore, in veri e proprio filosofi, attraverso l'analisi delle teorie dei grandi pensatori, cercando il più possibile di farli entrare nel canone del tempo e facendogli guardare questa disciplina con un altro occhio. Inoltre il corso ha avuto anche la finalità di stimolare ogni partecipante a socializzare, elaborare ed esporre il proprio pensiero senza provare vergogna e senza omologarsi.

    Il sostegno dei docenti è stato fondamentale, specialmente per coloro che frequentano il primo liceo che, avendo iniziato solo quest'anno lo studio della filosofia, si trovano ancora alle prime armi e ciononostante sono riusciti a classificarsi. 

    Il corso si è concluso a gennaio con una simulazione delle olimpiadi valida come selezione per la prova regionale di Francavilla. I  classificati del Liceo Classico V. Emanuele II sono:

    nel canale 1 (in lingua italiana) Corrado Cassani-IIA e Donato Impicciatore-IIIB;
    nel canale 2 (in lingua inglese) Marco Pietropaolo-IB e Serena Borrelli-IC.

    di Nicoletta Totaro


    Parole chiave:

    filosofia

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi